Compagnia Portuale di Ravenna

Compagnia Portuale di Ravennasig Andrea Savini – Responsabile Tecnico Mezzi  


Incontriamo Andrea Savini, Responsabile Tecnico dei mezzi della Società  Cooperativa Compagnia Portuale di Ravenna che opera nel settore dello stoccaggio e  movimentazione di merci, anche pericolose, conduzione di gru, carri ponte, escavatori speciali, servizio di pulizia stive, banchine, piazzali ed altri servizi portuali.
Recentemente la società ha testato con successo il lubrificante PANOLIN BIOFLUID ZFH su un carrello Stacker Fantuzzi, uno dei 20 mezzi utilizzati per la movimentazione dei grossi container merci  di cui la società dispone con l’obbiettivo di estenderne l’uso a tutti gli altri stackers.
La scelta da parte della Compagnia Portuale di Ravenna di usare un lubrificante ecologico è per noi particolarmente importante, dal momento che in questo settore l’suo di prodotti con queste caratteristiche è ancora poco diffuso.
La testimonianza diretta del Responsabile Tecnico è quindi di grande valore. Ecco cosa gli abbiamo chiesto e quello che ci ha risposto.

D: Quale tipologia di lubrificanti avete utilizzato e per quale applicazione?
R: Abbiamo iniziato in estate l’utilizzo di PANOLIN BIOFLUID ZFH su uno staker Fantuzzi che noi usiamo per sollevare e spostare i container merci. In precedenza, e tuttora sugli altri mezzi, utilizziamo un IP multifunzionale a base minerale. Gli staker che muoviamo sono mezzi molto pesanti, circa 45 tonnellate di peso, ed hanno una capacità di 900 litri circa :  l’utilizzo di un buon lubrificante è quindi fondamentale per evitare rotture, fermi macchina, perdite che comporterebbero disagi e danni economici  di un certo rilievo. 
D:Quali sono le motivazioni che vi hanno portato verso l’acquisto di lubrificanti ecologici?
R: Il motivo principale che ci ha portati a questa scelta è di tipo economico: il produttore, PANOLIN, garantisce una durata di impiego 4/5 volte maggiore rispetto ai lubrificanti tradizionali a base minerale. Tenendo conto che con il lubrificante finora utilizzato il cambio d’olio si effettua dopo 2.500 /3000 ore, cioè dopo un anno circa, la durata maggiore del lubrificante PANOLIN si traduce in 4/5 anni di esercizio dello staker senza fermi per cambio olio: un risparmio non indifferente in considerazione delle dimensioni della macchina.L’aspetto ambientale,ovvero la biodegradabilità del prodotto, ci ha ulteriormente persuaso a optare per PANOLIN, dal momento che non sono molti i lubrificanti con livelli di prestazione così alti e allo stesso tempo rispettosi dell’ambiente, biodegradabili e quindi non dannosi per l’ambiente.
 D:Che vantaggi avete nell’utilizzo di un lubrificante ecologico?
R: Come già detto, ci aspettiamo innanzitutto un risparmio economico. Abbiamo 20 mezzi Fantuzzi in uso, e da poco abbiamo iniziato ad usare il BIOFLUID ZFH anche sul secondo staker, ma contiamo, se l’esito dei test sarà positivo, di estenderlo a tutte le macchine. Questo eliminerebbe la spesa di 4/5 cambi d’olio ed il disagio conseguente al fermo macchina.
Naturalmente anche la nostra immagine aziendale ne trarrà vantaggio in quanto poter affermare di utilizzare un lubrificante ecologico ci aiuterà a far emergere la nostra sensibilità per la tematica ambientale e la nostra intenzione di orientarci verso scelte green, come riteniamo sia doveroso, necessario e possibile.


Scarica la scheda in formato pdf


http://www.cpravenna.it/